E.BISCOM: CRESCONO I RICAVI, PERDITE A 43 MILIARDI

20 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Sono cresciuti oltre le più rosee aspettative i ricavi di E.Biscom, ma anche le perdite, a causa anche delle spese per la quotazione, nel primo trimestre di quest’anno.

Per la società di Silvio Scaglia e Francesco Micheli, approdata al Nuovo Mercato lo scorso 30 marzo, i ricavi nei primi tre mesi hanno toccato i 2,6 miliardi di lire, sopra le previsioni indicate nel prospetto di collocamento.

La perdita netta nei primi tre mesi dell’anno, sempre a livello di gruppo, hanno raggiunto i 43,8 miliardi, dei quali 3,8 di Fastweb e 40,2 a carico della capogruppo. Di questi 38,3 miliardi sono oneri straordinari sostenuti per la quotazione in Borsa. In attivo invece per 2.800 miliardi la posizione finanziaria netta consolidata.