E ANCHE WALL STREET CI RIPENSA. FUTURES USA IN FORTE CALO

11 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Dopo l’imponente rally di ieri che ha interessato i mercati azionari globali, tornano le vendite ovunque. Wall Street non fa eccezione e i futures sugli indici puntano con decisione verso il basso.

A tre ore circa dall’inizio della giornata di contrattazioni, i contratti sul Dow Jones bruciano 85 punti, quelli sul Nasdaq perdono 17,50 punti e quelli sullo S&P 500 arretrano di 11,20 punti.

Il dietrofront si è innescato subito e alle 12 circa ora italiana le borse europee incrementano le perdite.

Di fatto, l’euforia cede il passo a una forte cautela tra gli investitori che iniziano a interrogarsi sulla reale efficacia del piano di aiuti salva euro approvato nel fine settimana dall’Unione europea.

A fare le spese è lo stesso euro, che torna a perdere terreno dopo il forte recupero di ieri. D’altronde, gli analisti rimangono scettici sul futuro della moneta unica e qualcuno prospetta anche un valore a 1,20 dollari nell’arco di tre mesi.