DUISENBERG:

7 Ottobre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il taglio di mezzo punto del tasso di sconto deciso il 17 settembre dalla Banca centrale
europea, che ha agito di concerto con la Federal Reserve Usa, e’ stato “conforme all’obiettivo di mantenere la stabilita’ dei prezzi”.

Lo ha detto oggi il presidente della BCE,
Wim Duisenberg, al termine dell’incontro tra i ministri delle finanze e i governatori dei Paesi del G7.

Duisenberg si e’ detto fiducioso che l’attuale fase di rallentamento sara’ “di breve durata” e che l’anno prossimo le economie dei Paesi europei torneranno a crescere.

“Le fondamenta dei Paesi della zona dell’euro sono le migliori degli ultimi decenni”, ha detto il presidente della BCE. ¨

E cio’ “dovrebbero creare le condizioni e
garantire una base solida per la ripresa, una volta che lo shock degli avvenimenti dell’11 settembre sara’ assorbito”, ha aggiunto Duisenberg.

“Il previsto declino del tasso
di inflazione dovrebbe dare un contributo positivo
alla congiuntura nei prossimi trimestri”.