DRESDNER BANK TAGLIA IL 10% DELLA FORZA LAVORO

18 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dresdner Bank, il terzo gruppo bancario tedesco, intende tagliare 5 mila posti di lavoro nel tentativo di incrementare gli utili.

I licenziamenti colpiranno il 10% del totale della forza lavoro e fanno parte del piano di ristrutturazione che cerca di aumentare i guadagni dal 9,8% al 15% entro il 2003.

In Europa Dresdner si focalizzera’ sul settore “private banking” (banche d’affari), mentre a livello mondiale incrementera’ la divisione di consulenza finanziaria per le multinazionali.

Ad essere maggiormente colpiti dai licenziamenti saranno le filiali e gli uffici aperti al pubblico – cioe’ la parte piu’ commerciale – che hanno registrato negli ultimi 15 anni un notevole calo delle trattazioni. Oggi solo il 25% delle operazioni bancarie vengono svolte con un operatore.