Disoccupazione giovanile, 4 regioni italiane nella top 12 Ue

27 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Disoccupazione in aumento, nel 2009, nel 90% delle regioni dell’Unione europea: e’ quanto emerge da uno studio sui diversi livelli di occupazione delle 271 regioni europee diffuso oggi da Eurostat.

Fortissime le disparita’ fra le diverse aree appartenenti all’Ue: si va da un tasso di disoccupazione del 2,1% nella regione olandese della Zelanda al 27,1% del dipartimento d’oltremare francese della Reunion. Solo 28 regioni hanno registrato meno del 4,4% di disoccupati, meta’ della media Ue, mentre 13 regioni hanno registrato tassi superiori al 17,8%.

L’Italia e’ presente nelle classifiche da un lato con l’Alto adige, al terzo posto dopo due regioni olandesi per il basso tasso di disoccupazione (2,9%), dall’altro con 4 regioni (Sardegna, Sicilia, Basilicata e Campania) fra le prime 10 per disoccupazione giovanile (rispettivamente, 44,7%, 38,5%, 38,3%, 38,1% di senza lavoro sotto i 24 anni, contro una media europea attorno al 20%).