DIECI TITOLI PER I PROSSIMI DIECI ANNI

di Redazione Wall Street Italia
22 Marzo 2002 21:50

Dieci anni fa, il loro primo portafoglio ha fatto realizzare agli investitori un rendimento del 564%, battendo il mercato ampio di ben il 386%. Oggi gli esperti della rivista finanziaria SmartMoney hanno individuato altri 10 titoli con ottime prospettive di crescita nel lungo termine. Wall Street Italia ve li presenta, divisi per settore.

TEMPO LIBERO
Monaco Coach (MNC – Nyse)
L’azienda di camper di lusso Monaco Coach risponde all’esigenza di chi desidera fare una vacanza senza lasciare il comfort della propria casa. Una casa di lusso, naturalmente. Si’, perche’ i camper dell’azienda di Coburg (Oregon – Usa) sono equipaggiati con una tv Sony al plasma 42 pollici, pavimenti in pseudogranito e gli interni Ralph Lauren. Quello dei camper di lusso e’ un mercato che crescera’ moltissimo nel prossimo decennio, spinto, tra le altre cose, dal calo dei prezzi del carburante e dei tassi d’interesse. Gli analisti prevedono che nel 2002 i profitti dell’azienda registreranno una crescita del 61% e saranno addirittura raddoppiati nel 2003.

P.F. Chang’s China Bistro (PFCB – Nasdaq)
Autogrill insegna: le catene di ristoranti sono un grande successo. E adesso il trend si e’ esteso ai ristoranti di alta classe. E forse presto non ci sara’ bisogno di andare a New York per gustare le prelibatezze francesi e italiane di Le Cirque 2000. La catena P. F. Chang’s China Bistro possiede 52 ristoranti che offrono una cucina cinese tradizionale in un ambiente accogliente e decisamente sofisticato. Gli analisti concordano: quello dell’azienda di Phoenix (Arizona – Usa) e’ un titolo sicuramente vincente, con forti prospettive di crescita nel lungo termine.

FARMACEUTICI
Cytyc (CYTC – Nasdaq)
Mentre molte case farmaceutiche lottano per trovare la cura contro il cancro, l’azienda di Boxborough (Massachussetts – Usa) si e’ specializzata nella rilevazione immediata della malattia. Cytyc e’ nota soprattutto per i suoi studi sul cancro alla cervice, e il suo test ThinPrep e’ il piu’ venduto del settore. Secondo gli analisti, entro il 2004 ThinPrep potrebbe essere il test preferito addirittura nel 90% dei casi di sospetto cancro alla cervice. Recentemente, l’azienda ha iniziato a sviluppare test per la rilevazione della clamidia e della gonorrea. Ma secondo gli esperti il prodotto piu’ promettente e’ quello per la rilevazione del cancro al seno, che da solo costituira’ un mercato da $750 milioni.

Sicor (SCRI – Nasdaq)
Nei prossimi anni, decine di farmaci biotech di prima generazione verranno sostituiti dalle corrispondenti versioni generiche, che secondo le previsioni rappresenteranno un mercato di $10 miliardi a livello globale. L’azienda di Irvine (California – Usa), presente anche in Italia, ha recentemente costruito uno stabilimento in Messico dove produce versioni generiche dei farmaci biotech piu’ venduti, tra cui il medicinale anticancro Neupogen e quello contro l’epatite C Interon. Gli analisti si aspettano una crescita dei profitti annuali del 28% su un periodo di cinque anni.

AdvancePCS (ADVP – Nasdaq)
La piu’ grande societa’ Usa di gestione dei benefit farmaceutici, Advance conta ben 75 milioni di clienti (per la maggior parte compagnie assicurative e societa’ di prodotti sanitari), il che le permette di negoziare gli sconti con le case farmaceutiche e le farmacie di vendita al dettaglio, in un momento in cui contenere i costi del settore sanitario e’ un’esigenza molto sentita negli Stati Uniti. Beneficiando del fatto che la popolazione sta invecchiando, l’azienda di Irving (Texas – Usa) prevede di risparmiare quest’anno ben $50 milioni, e gli analisti stimano una crescita annua del 25% nei prossimi cinque anni.

HIGH TECH
Advent Software (ADVS – Nasdaq)
Il produttore di software per la gestione dei conti finanziari per i fondi d’investimento, le case di brokeraggio e le banche e’ il leader di un mercato molto ampio e in netta crescita. Vendutissimo e’ il suo software TrustedNetwork, che permette ai financial advisor di vedere i conti di tutti i loro clienti integrati in un solo programma. Anche in un anno debole per il settore high tech, nel 2001 le vendite dell’azienda di San Francisco (California – Usa) sono cresciute di quasi il 27%.

Macrovision (MVSN – Nasdaq)
Si sa, il mercato dell’intrattenimento e dei giochi su video e’ in forte crescita, e per le aziende del settore quella del copyright e’ una vera ossessione. Macrovision realizza software antipirateria, che impediscono la riproduzione non autorizzata di Dvd e giochi per computer. I prodotti della societa’ di Sunnyvale (California – Usa) proteggono gia’ il 75% dei produttori di Dvd. Ma Macrovision e’ molto attiva anche nel prevenire le copie da dischetto a dischetto, e recentemente si e’ fatta un nome anche nel settore della musica.

Cymer (CYMI – Nasdaq)
L’azienda di infrastrutture per semiconduttori Cymer potrebbe essere la nuova Applied Materials del settore. La societa’ di San Diego (California – Usa) produce laser che costruiscono i microchip. I suoi clienti sono colossi del calibro di Canon, Nikon e Intel. Secondo gli esperti, nel prossimo decennio i prodotti altamente sofisticati della Cymer rimpiazzeranno le lampadine al mercurio usate nella maggior parte degli stabilimenti dove si producono chip.

Flir Systems (FLIR – Nasdaq)
Il gruppo e’ specializzato in prodotti che realizzano immagini attraverso raggi infrarossi avanzati, molto usati nel settore militare e in quello della sicurezza. E poiche’ dai tragici fatti dell’11 settembre la spesa per la difesa ha registrato una crescita quasi esponenziale in tutto il mondo, l’azienda di Portland (Oregon – Usa) ha il futuro assicurato.

ISTRUZIONE
Corinthian Colleges (COCO – Nasdaq)
Il sistema scolastico americano sta attraversando un momento critico. Per questo motivo, sempre piu’ genitori scelgono di iscrivere i propri figli a scuole private. La Corinthian Colleges comprende 57 universita’ non profit in 20 stati Usa, per un totale di 28.000 studenti. Fondato nel 1995, il gruppo di Santa Ana (California – Usa) non aspira a diventare un’altra Harvard, ma ha come obiettivo la formazione ‘pratica’ dello studente. Tra le facolta’ piu’ gettonate, biotech, high tech e criminologia, settori che cresceranno sensibilmente nel prossimo decennio.