Di Maio ai gilet gialli: “Non mollate, vi offriamo sistema Rousseau”

7 Gennaio 2019, di Alberto Battaglia

Dal Blog delle Stelle il vicepremier Luigi Di Maio ha incoraggiato i gilet gialli, spina nel fianco della presidenza Macron, a proseguire la propria battaglia politica. Non solo, la piattaforma Rousseau, copyright del Movimento, è stata offerta come base di confronto politico anche Oltralpe. Quello che anima le giubbe gialle, ha dichiarato Di Maio,“è lo stesso spirito che ha animato il Movimento 5 Stelle e migliaia di italiani fin dal 4 ottobre del 2009”.

 

L’invito è a “non mollare”, perché lo stesso M5s “a 4 anni dalla sua nascita, nonostante gli insulti e gli sberleffi, è entrato in Parlamento e dopo meno di 9 anni è al governo e chi ci prendeva in giro oggi è scomparso dalla scena politica”. Di Maio non ha risparmiato la polemica contro il ministro dell’Interno francese Castaner, reo di aver minimizzato la portata della contestazione definendola “non rappresentativa della Francia”. Sono parole di “una persona, di una classe politica che non vuole prendere atto della realtà”, ha commentato il leader del M5s.

Di Maio, però, non si è limitato ad esprimere solidarietà con i manifestanti anti-Macron. Il “sostegno”, infatti, non è solo politico, ma anche informatico. Il leader pentastellato ha così offerto ai gilet gialli “il sistema operativo per la democrazia diretta” Rousseau. Per quanto esso abbia avuto un ruolo marginale nell’orientare la politica di governo, essendosi limitato a ospitare il plebiscitario ‘Sì’ al contratto stipulato con la Lega.

 

“Il Movimento 5 Stelle è pronto a darvi il sostegno di cui avete bisogno. Come voi, anche noi, condanniamo con forza chi ha causato violenze durante le manifestazioni, ma sappiamo bene che il vostro movimento è pacifico. Possiamo mettere a vostra disposizione alcune funzioni del nostro sistema operativo per la democrazia diretta, Rousseau, per esempio call to action per organizzare gli eventi sul territorio o il sistema di voto per definire il programma elettorale e scegliere i candidati da presentare alle elezioni. E’ un sistema pensato per un movimento orizzontale e spontaneo come il vostro e saremmo felici se voleste utilizzarlo”.