DEUTSCHE TELEKOM METTE IN VENDITA I SUOI CAVI

22 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Deutsche Telekom venderà tra il 55% e il 65% della rete via cavo in Germania. Lo ha reso noto il presidente Ron Sommer.

La cessione dovrebbe fruttare oltre 30 miliardi di marchi (15,3 miliardi di euro, con l’euro che vale 1936,27 lire). La società ha già trovato un accordo per vendere il 55% della rete della Renania del nord-Vestfalia a Callahan Associates per un ammontare non precisato, ma che secondo la stampa ammonterebbe a circa 5 miliardi di marchi.

Le quote non cedute dei nove operatori regionali che costituiscono la rete via cavo di Deutsche Telekom confluiranno nella controllata Kabel Deutschland Gmbh.

L’operatore tedesco non esclude una successiva quotazione delle attività, di cui intende comunque mantenere una minoranza di blocco costituita dal 25% del capitale più un’azione.

I primi contratti di vendita entreranno in vigore il primo luglio, mentre i restanti saranno conclusi entro il primo gennaio ’01. Sommer ha precisato che “il livello dei prezzi raggiunti nell’ambito dei negoziati è da ritenersi soddisfacente, secondo i criteri internazionali”.

I capitali raccolti, ha aggiunto il presidente di DT, potrebbero essere utilizzati per l’espansione internazionale di Deutsche Telekom.

Alla Borsa di Francoforte, intanto, l’azione Deutsche Telekom ha superato la soglia dei 90 euro, con un progresso del 4,6%.