Deutsche Bank: Italia, possibile altro downgrade

11 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’Italia rischia un altro downgrade. Lo dice Marco Stringa, economista di Deutsche Bank che, intervistato da Bloomberg, sottolinea che un’altra revisione al ribasso del giudizio sul paese è possibile, in mancanza di un piano chiaro.

Il commento è motivato anche con il rischio continuo che grava sulla stabilità di governo, a causa delle tensioni relative ai processi dell’ex premier Berlusconi. Stringa sottolinea anche che l’ipotesi di elezioni anticipate avrebbe un impatto negativo sui BTP.

S&P ha tagliato il rating sul debito italiano da “BBB+” a “BBB” – a un valore di appena due gradini superiori al livello junk, spazzatura – con outlook negativo.