Demografia e formazione sotto i riflettori di ConsulenTia

4 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

Parte oggi la settima edizione di ConsulenTia, la tre giorni ideata da Anasf, in calendario dal 4 al 6 febbraio, come di consueto all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Obiettivo della tre giorni, rimasto immutato negli anni, è quello di far crescere la professione, l’immagine e il ruolo del consulente finanziario.

Il titolo di quest’anno “Tra continuità e cambiamento. Driver di crescita e sostenibilità del settore” è quanto mai emblematico. Il convegno prende spunto dalle evidenze raccolte da Excellence, società di Management consulting, per mettere a confronto le reti sulle prospettive future dell’industria e sui fattori decisivi per la valorizzazione dei consulenti finanziari.

I riflettori saranno puntati soprattutto sui trend di cambiamento, in particolare, quelli offerti  dalla demografia, e le nuove opportunità di business.  Nel 2050 la quota di ultra 65enni sul totale della popolazione dovrebbe, dati Istat alla mano aumentare rispetto al livello del 2018 (pari al 23%) tra 9 e 14 punti percentuali.

L’invecchiamento demografico è solo uno dei dati che impongono al nostro Paese una riflessione seria sul futuro. Insieme ad una seconda altrettanto importante, ovvero come attrarre e mantenere i giovani nel mondo del lavoro, oggi poco dinamico e con scarse prospettive per le nuove generazioni.

Di questo si parlerà nella conferenza “Re-generation: largo ai giovani” durate la quale Anasf vuole offrire chiavi di lettura innovative, spunti di riflessione che possano portare ad azioni concrete anche disruptive da parte delle società.

L’attenzione di Anasf nei confronti degli investitori di domani è confermata anche dalle numerose attività di educazione firmate dall’associazione.

“L’attività di Anasf in questi anni, anche precedenti all’avvio di ConsulenTia, ha riguardato in particolare le scuole, dove si formano le nuove generazioni di risparmiatori e di futuri professionisti”, ha detto al mensile Wall Street Italia, il Direttore Generale dell’Associazione Germana Martano. “Sono stati oltre 500 i consulenti finanziari associati ad Anasf che hanno deciso di seguire il percorso di abilitazione all’aula del progetto [email protected] Negli ultimi 3 anni scolastici sono entrati in aula ben 260 formatori e in dieci anni di attività sono stati oltre 400 gli istituti superiori coinvolti”.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia al Dossier “Le nuove sfide della consulenza” pubblicato sul magazine Wall Street Italia di febbraio 2020.