Debito Usa: abortita la moneta di platino da 1 trilione di dollari

14 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK – L’amministrazione Obama ha messo fine alla ridda di voci circa l’ipotesi che il governo possa effettivamente ricorrere alla coniatura di una moneta di platino da mille miliardi di dollari per eviare di raggiungere il tetto sul debito.

Sia la Federal Reserve sia il Dipartimento del Tesoro si sono espressi a sfavore dell’idea, come riferito da Anthony Coley, portavoce del Dipartimento economico americano.

“Ne’ il Dipartimento del Tesoro ne’ la Federal Reserve ritengono che la legge possa o dovrebbe essere usata per facilitare la produzione di monete di platino allo scopo di evitare un innalzamento del tetto sul debito”, si legge nel comunicato via mail.

Sulla stessa linea anche il messaggio del segretario della Casa Bianca, Jay Carney. “Ci sono solo due opzioni per risolvere il problema del debito: il Congresso puo’ pagare il conto o puo’ fallire e mettere la nazione in una situazione di default”.

Quando l’idea molto originale e’ emersa, il fatto che il governo non l’abbia finora mai smentita ha contribuito a dare adito a una serie di speculazioni circa le sue chance di attuazione.

Alle 11.30 di Washington, le 17.30 italiane, e’ in programma una conferenza del presidente Barack Obama sul tema del debito e del piano che Congresso e governo hanno in mente per riuscire a scongiurare il superamento del limite.