Dazi: pace commerciale Usa-Cina dietro l’angolo. Trump dà via libera a mini-accordo

13 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

Pace commerciale vicina tra Usa e Cina. Stando alle indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, Donald Trump avrebbe dato il suo via libera al mini accordo commerciale fra le due super potenze economiche siglato a ottobre, evitando in questo modo l’entrata in vigore il 15 dicembre dei nuovi dazi americani su 160 miliardi di dollari di prodotti cinesi. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare oggi.

Citando fonti informate sulla questione, il quotidiano ha aggiunto che i negoziatori dell’amministrazione Trump hanno anche offerto una riduzione fino al 50% delle tariffe già esistenti su 360 miliardi di dollari di prodotti cinesi.

In cambio la Cina sarebbe disponibile ad acquistare maggiori quantitativi di prodotti agricoli americani fino a 50 miliardi di dollari l’anno, raddoppiando la quota attuale, a rafforzare le tutele della proprietà intellettuale e ad aprire il mercato dei servizi finanziari.

L’offerta del presidente, già recapitata a Pechino dal capo negoziatore americano Robert Lighthzer, dovrebbe ora deve essere formalizzato con l’autorizzazione di Pechino e la firma ufficiale.

Trump manda in orbita Wall Street

Ieri, pochi minuti dopo l’apertura delle contrattazioni a Wall Street Trump aveva anticipato le sue intenzioni:

“Siamo molto vicini a un grande accordo con la Cina. Lo vogliono loro, e anche noi”, aveva scritto in un tweet.

La notizia ha spinto l’S&P 500 e il Nasdaq su nuovi massimi e il Djia nuovamente al di sopra della soglia psicologica dei 28.000 punti. L’S&P 500 ha aggiunto 26,94 punti, lo 0,86%, a quota 3.168,57. Il Nasdaq è avanzato di 63,27 punti, lo 0,73%, a quota 8.717,32. Il Djia ha guadagnato 220,75 punti, lo 0,79%, a quota 28.132,05.

La Cina non si sbilancia

Sul fronte cinese, la portavoce del ministero degli esteri Hua Chunying, durante un briefing giornaliero con la stampa, ha confermato che Pechino è impegnata per risolvere i contrasti ma che l’accordo deve essere reciprocamente vantaggioso.