Da Elon Musk ad Abramovich, quanto inquinano i super-ricchi

3 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Più si è ricchi, più si inquina. Lo scorso anno, una ricerca condotta dalle Nazioni Unite ha messo in evidenza che l’uno per cento più ricco del mondo rappresenta più del doppio delle emissioni di C02 del cinquanta per cento più povero.

Ma chi sono i super-ricchi che inquinano di più? Una risposta arriva da un’analisi recente condotta da due antropologi dell’Indiana University, che ha passato in rassegna 2.095 miliardari elencati nella lista Forbes 2020. Tuttavia, la ricerca non ha incluso la maggior parte dei super ricchi in Asia e Medio Oriente.

Il rapporto pubblicato su ‘The Conversation’ ha rivelato che “i miliardari hanno impronte di carbonio che possono essere migliaia di volte superiori a quelle dell’americano medio”.

Sono in particolare, gli yacht a costituire la maggior parte delle emissioni, mentre le abitazioni costituiscono una quota molto minore della loro impronta di carbonio. Ad esempio, un superyacht con equipaggio permanente, pista per elicotteri, sottomarini e piscine emette circa 7.020 tonnellate di anidride carbonica (CO2) all’anno.

Elon Musk, i migliori e i peggiori

Secondo lo studio, Bill Gates, che è attualmente la quarta persona più ricca del mondo, si è presentato come un “modesto” inquinatore secondo gli standard miliardari. Il co-fondatore di Microsoft non possiede uno yacht gigante, ma i suoi jet privati, le ville lussuose e un idrovolante contribuiscono in modo determinante alle impronte di carbonio. Secondo lo studio, l’impronta annuale di Gates è di 7.493 tonnellate di C02, principalmente riconducibile ai molti voli.

A sorpresa, tra i super-ricchi i più green, sono le prime 2 persone più ricche del mondo – il fondatore di Amazon Jeff Bezos e Tesla e il CEO di SpaceX Elon Musk.

Nel 2018, Bezos aveva un’impronta di C02 stimata di 2.224,2 tonnellate. Mentre, nello stesso periodo, l’impronta stimata di Musk era di 2.084 tonnellate. Musk, che nel 2020 ha venduto tutte le sue case e ha promesso di cedere il resto dei suoi beni immobili, non possiede un superyacht e dice di non andare mai in vacanza.

Il peggiore è Roman Abramovich, che ha costruito la maggior parte della sua fortuna nel commercio di di petrolio e gas. Secondo lo studio, nel 2018 Abramovich è stato responsabile di almeno 33.859 tonnellate di emissioni di CO2 nel 2018, più di due terzi a causa del suo yacht, afferma lo studio.