Crypto.com licenzierà il 20% del personale. Cosa sta succedendo

13 Gennaio 2023, di Gianmarco Carriol

Crypto.com ha dichiarato oggi che ridurrà circa il 20% della sua forza lavoro, poiché gli exchange di criptovalute devono stanno affrontando una serie di sfide a livello di settore causate dal crollo di FTX lo scorso anno. L’annuncio della società con sede a Singapore arriva tra le preoccupazioni per le riserve e la solvibilità in tutto il settore, e solo pochi giorni dopo che gli exchange rivali Coinbase Global Inc e Huobi hanno annunciato i loro piani per licenziare circa il 20% del loro personale; anche Genesis ha tagliato posti di lavoro, pari al 30% della sua forza lavoro.

Una prima tranche di licenziamenti è già avvenuta a luglio, dopo aver ridotto i posti di lavoro per superare la recessione macroeconomica a causa dell’aumento dei tassi di interesse. Il recente crollo di FTX “ha danneggiato in modo significativo la fiducia nel settore”, ha affermato in una dichiarazione l’amministratore delegato di Crypto.com Kris Marszalek. Che ha aggiunto:

“È per questo motivo, mentre continuiamo a concentrarci su una gestione finanziaria prudente, abbiamo preso la decisione difficile ma necessaria di effettuare ulteriori riduzioni per posizionare l’azienda per il successo a lungo termine”.

Il crollo dell’exchange di criptovalute FTX di Sam Bankman-Fried è stato il più grande di una serie di grandi fallimenti legati alle criptovalute nel 2022 e ha lasciato circa 1 milione di creditori di fronte a perdite per miliardi di dollari.