CRISI: SI SCONTANO PERDITE PER 2800 MILIARDI

29 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato del credito sovradimensiona l’effettiva entità delle
perdite che verranno. Lo si legge in un rapporto riservato che circola nelle principali banche mondiali, secondo cui gli attuali valori di mercato scontano
perdite totali da mark-to-market per ben $2.800 miliardi di dollari.
Troppo, decisamente troppo. Soprattutto se si entra nel merito della capacità dei singoli titoli – dai crediti immobiliari subprime ai corporate bond – di garantire all’investitore i flussi di pagamento e il rimborso del capitale a scadenza. Diamo i dettagli del rapporto esclusivamente agli abbonati alla sezione a pagamento Insider, che possono leggerlo cliccando su Situation Room.