Criptovalute: una leggera ripresa dopo il bagno di sangue

13 Maggio 2022, di Gianmarco Carriol

Il mercato delle criptovalute è stato scosso fortemente durante l’arco dell’ultima settimana, cerchiamo di fare un resoconto della situazione attuale:

Bitcoin (BTC) è aumentato dell’8% nelle ultime 24 ore, risalendo al di sopra della soglia dei $30.000 dopo essere sceso ai minimi di $25.000 giovedì. La criptovaluta più grande del mondo per capitalizzazione di mercato ha ancora perso oltre il 50% del suo valore dal suo massimo storico raggiunto nel novembre 2021, circa $69.000.

Dopo una delle settimane più turbolente nella storia del mercato, la capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute è diminuita di oltre $300 miliardi negli ultimi sette giorni. Molteplici asset sono crollati di oltre il 30% durante la settimana, ma hanno iniziato a riguadagnare terreno all’inizio di venerdì.

Il disastro totale è avvenuto con LUNA di Terra poiché la stabelcoin UST ha perso il suo peg con il dollaro americano. LUNA è crollato del 100% durante la settimana.

Il token SOL di Solana, ha subito un duro colpo giovedì, quando il mercato in generale è sceso, arrivando a $35, è ora in rialzo del 15% nella giornata e viene scambiato a circa $51.

ADA di Cardano è scambiato in rialzo del 20% nel corso della giornata e AVAX di Avalanche è in rialzo del 24%.

Nei mercati tradizionali, il Dow Jones Industrial Average è sceso per il sesto giorno consecutivo e l’S&P 500 ha segnato il 19,4% dal suo massimo di 4.800 di gennaio. L’S&P 500 è ora a 3.982 e, secondo una regola pratica popolare utilizzata dagli investitori, un calo del 20% o più segnala l’inizio di un mercato ribassista.

Il mercato si muove

Secondo Florian Giovannacci, responsabile del trading di Covario AG, il rimbalzo del mercato delle criptovalute nelle ultime 24 ore per BTC e altcoin è “più un rimbalzo tecnico a seguito di una ribassista / capitolazione sopra le righe e di un posizionamento short con leva in fase di liquidazione (soprattutto per gli alt). ”

Ha affermato che l’aumento del prezzo di oggi per le risorse crittografiche “aiuterà sicuramente il sentimento, ma non ci sono notizie là fuori che segneranno davvero un cambiamento definitivo di umore”.

Guardando al futuro, nonostante il trading in verde per una serie di asset nel corso della giornata, Giovannacci ha affermato che la correlazione con l’azionario statunitense è un fattore chiave per il prezzo di BTC.

“Fino a quando non vedremo un miglioramento dei dati sull’IPC, i ribassisti saranno al posto di guida”.