Cripto Commando, segnali operativi per il trading su Bitcoin e criptovalute

27 Aprile 2021, di Massimiliano Volpe

La pandemia e lo smartworking hanno riportato in auge il trading online tra gli italiani. Tra le asset class preferite dagli investitori adesso ci sono anche il Bitcoin e le criptovalute, favorite anche ai forti rialzi registrati nel corso degli ultimi dodici mesi.

Per venire incontro alla voglia di investire su questa asset class c’è un nuovo servizio di segnali operativi denominato Cripto Commando ideato da Andrea CAROSI e Maxx Mereghetti, fondatore di Ideas Incubator, società specializzata nella formazione e nel trading.

“L’idea di fornire alert operativi agli investitori è nata guardando le performance stratosferiche messe a segno da un nostro portafoglio investito nelle principali criptovalute che, dal suo lancio nove mesi fa, ha ottenuto una performance sbalorditiva del 916%. Risultati che sono stati possibili grazie al lavoro e allo studio di un team guidato da Andrea Carosi, trader professionista che opera sui mercati finanziari da oltre dieci anni. Il portafoglio è partito lo scorso mese di luglio con 3.600 euro ed è arrivato a 32.946 euro alla fine di marzo. È stato possibile ottenere questa performance perché il mercato delle criptovalute è caratterizzato da un’elevata volatilità alla quale è però associato un rischio operativo molto più basso rispetto ad altre asset class” chiarisce Mereghetti.

I segreti per ottenere un +916% con Bitcoin e criptovalute

Secondo gli ideatori di Cripto Commando il trading in Bitcoin e criptovalute ha delle peculiarità diverse rispetto al tradizionale forex che possono essere sfruttate per realizzare interessanti e profittevoli operazioni di trading. È proprio sfruttando queste caratteristiche che è stato possibile ottenere una performance del 916% in soli nove mesi. Vediamo quali sono.

“Questi risultati sono stati ottenuti operando direttamente in criptovalute sull’exchange Binance, quindi senza leva finanziaria, in un mercato molto volatile, aperto 24 ore su 24, sette giorni su sette. Un mercato che quindi non presenta gap di prezzo a seguito della chiusura delle contrattazioni come quello azionario e nel quale è pertanto possibile impostare ordini senza preoccuparsi che vengano saltati a seguito di aperture o chiusure in gap. In questo modo abbiamo sempre la garanzia che gli stop loss e i target vengano rispettati realizzando effettivamente la strategia che ci siamo preposti. Le operazioni che abbiamo effettuato sono state tutte in ottica di trading con un orizzonte temporale di poche ore o pochi giorni.
Inoltre, operando direttamente sulla cripto, non è previsto lo short. Le nostre operazioni sono state effettuate seguendo la direzione del trend del sottostante. L’operatività è impostata in modo tale da proteggerci contro eventuali ritracciamenti con stop loss a zero. Grazie a questo l’operatività sulle criptovalute è più performante rispetto a quella che si ottiene su altri mercati” chiarisce Andrea Carosi.

Bitcoin ma non solo

La performance del portafoglio è stata superiore a quella messa a segno dal Bitcoin nello stesso arco temporale. “Un risultato possibile perché non ci siamo limitati a investire nella regina delle criptovalute ma abbiamo esteso il trading anche alle altre principali Altcoin come Ethereum, e in circa 700 cross disponibili tra le diverse cripto, cogliendo così i diversi scenari presenti sul mercato. La performance del portafoglio è stata molto costante nel tempo e superiore a quella del Bitcoin proprio grazie alla diversificazione sulle altre Altcoin” precisa Carosi.

Gioco di squadra

I risultati ottenuti operando su Bitcoin e criptovalute sono anche il frutto di un lavoro di squadra. Come spiega Mereghetti “rispetto al trading tradizionale su azioni o forex abbiamo fatto ricorso anche a degli esperti che avessero conoscenza di alcuni tecnicismi di questa particolare asset class. Sul mercato delle criptovalute non ci sono fondamentali da studiare e pertanto l’analisi delle notizie che si susseguono nel corso della giornata è molto importante.
Ad aiutarci sono stati due nostri studenti che hanno frequentato i nostri corsi di formazione. Si tratta del Tattico, specializzato nell’analisi del flusso di news. Oltre al Tattico nel team che si occupa di Cripto Commando c’è anche l’Operativo che collabora nell’interpretare le notizie per capire come reagirà il mercato”.

Cripto Commando: i profili di operatività

Il servizio di segnali operativi sulle criptovalute prevede tre diversi profili a seconda della frequenza con cui si vuole operare sui mercati.

Per chi vuole operare intraday è previsto il profillo H4: ogni 4 ore vengono inviati alert operativi per operare sulle cripto.

Per un’operativa giornaliera, meno frequente, è stato predisposto il servizio Daily.

Infine per chi opera con una frequenza minore e in un’ottica più di investimento rispetto a quella di trading, è disponibile il profilo Investing con segnali su base settimanale.

Un token per la community

Nelle ultime settimane si è parlato molto di token. Anche Ideas Incubator è al lavoro per lanciarne uno che verrà distribuito ai clienti più fedeli e sarà spendibile per partecipare ai corsi di formazione o per acquistare i servizi.

Il più grande programma di ricompensa per i clienti mai visto al mondo nel trading online.

È un token creato sulla blockchain di Ethereum e rappresenta un’esperienza nuova per l’azienda nata per la formazione e che va al di là del trading. Ma al momento Mereghetti non vuole anticipare altro.

Un trend destinato a durare

Le criptovalute non possono essere più considerate una moda passeggera. “Anche nei prossimi anni riteniamo che questo mercato continuerà a essere caratterizzato da un’alta volatilità a seguito della sempre maggiore diffusione delle criptomonete nel mondo della finanza e in quello corporate. Le criptovalute sono un asset class riconosciuta anche dalle principali istituzioni finanziarie visto che a partire dal 2020 alcuni dei principali provider di carte di credito hanno iniziato a utilizzare il bitcoin e alcune tra le più blasonate case di investimento hanno lanciato prodotti che investono in criptovalute” conclude Mereghetti.