Credit Suisse punta sugli ETF anche a Piazza Affari

10 Febbraio 2020, di Massimiliano Volpe

Credit Suisse Asset Management, guidato in Italia da Emanuele Bellingeri (nella foto), ha avviato l’offerta di ETF all’interno della propria gamma di fondi passivi. In una prima fase, tre dei fondi passivi attualmente esistenti verranno convertiti in altrettanti ETF altamente efficienti di nuova costituzione. Questi ETF di diritto irlandese saranno quotati sul SIX Swiss Exchange, sulla Borsa Italiana e sulla Deutsche Börse:

  • CSIF (IE) MSCI USA Blue UCITS ETF
  • CSIF (IE) MSCI USA ESG Leaders Blue UCITS ETF
  • CSIF (IE) MSCI World ESG Leaders Blue UCITS ETF

 

Con il lancio di questi ETF, Credit Suisse Asset Management vuole venire incontro alle esigenze di quegli investitori, quali le società fintech, che orientano i loro sistemi e processi alle transazioni di borsa. I nuovi ETF saranno offerti nelle categorie in cui possono portare maggiore efficienza rispetto ai fondi passivi tradizionali.

 

Secondo Michel Degen, Head of Credit Suisse Asset Management Switzerand and Emea, l’ingresso nel settore degli ETF rappresenta un logico passo avanti: «Analizziamo continuamente il mercato, le nuove tendenze e le esigenze dei clienti per fornire loro soluzioni adeguate. Gli ETF acquistano un’importanza strategica sempre maggiore, di pari passo con il crescente utilizzo delle piattaforme di vendita digitali».

 

Valerio Schmitz-Esser, Head of Credit Suisse Asset Management Index Solutions, ha dichiarato: «Fin dal 1994 replichiamo indici con la massima precisione per un ampio ventaglio di classi di attivi, regioni e valute, compresi da oltre due anni gli indici di sostenibilità ESG.
Tramite il nostro core business, che si concentra sui fondi passivi, disponiamo della massa critica, della tecnologia e delle competenze necessarie per cominciare a fornire ETF anche in segmenti d’investimento mirati, che integrano in modo oculato la nostra offerta esistente».