Credem, presentata la nuova strategia della rete di consulenti alla convention pugliese

10 Aprile 2019, di Redazione Wall Street Italia

Sono  70 i professionisti della rete di consulenza finanziaria Credem che hanno partecipato all’incontro che si è chiuso ieri al resort di Borgo Egnazia con il responsabile della rete Moris Franzoni e tutto il top manager dell’istituto per analizzare i risultati raggiunti e condividere le strategie e gli obiettivi di sviluppo per i prossimi mesi. In particolare sono stati annunciati gli obiettivi di crescita della rete che prevedono, tra l’altro, il reclutamento di 80 nuovi professionisti nel corso del 2019.

All’evento hanno partecipato tutti i livelli manageriali della rete di consulenti finanziari Credem, attiva in tutta Italia con oltre 500 professionisti, oltre al direttore generale della banca Nazzareno Gregori e numerosi top manager dell’istituto e delle società del Gruppo, a testimonianza dell’importanza che riveste la consulenza finanziaria nelle strategie di crescita ed incremento della redditività del Gruppo Credem.

In particolare, il responsabile della rete Moris Franzoni ha presentato il modello manageriale denominato “the Credem circle” ed analizzato la strada realizzata negli ultimi 18 mesi. Il direttore Generale Nazzareno Gregori ha illustrato le caratteristiche peculiari del Gruppo, tra i più solidi ed innovativi in Italia, anche come elementi distintivi per l’attività di un consulente finanziario.

Moris Franzoni ha evidenziato che “continua il percorso di crescita manageriale che la rete di consulenza finanziaria Credem ha intrapreso 18 mesi fa con l’orgoglio di far parte di uno dei gruppi più solidi del mercato bancario italiano. L’obiettivo è quello essere eccellenti nel fornire gli strumenti e le risorse, non solo economiche, ai nostri manager per crescere personalmente e come gruppo nei prossimi anni. Il nostro modello innovativo crediamo risponda alle esigenze dei consulenti che sono state recentemente espresse dai rappresentanti delle associazioni di categoria e che indicano nella tutela delle revenue dei consulenti un punto di incontro tra l’industry e i consulenti. Crediamo fortemente che il nostro modello che indichiamo con “partner al 50%” possa soddisfare sia le esigenze dei consulenti sia quella della nostra azienda che persegue obiettivi di eccellenza sempre di lungo periodo”.

Giorgio Garofalo, a capo del team di reclutamento delle reti di wealth management di Credem (consulenti finanziari e private banker) ha confermato gli importanti obiettivi di crescita della rete di consulenti finanziari nel 2019. Piergiorgio Grossi, chief innovation officer Credem, ha parlato di digital innovation, di scenari e di tendenze e ha calato sui consulenti finanziari l’innovazione interna che Credem sta mettendo a disposizione della rete. Francesco Reggiani, direttore commerciale di tutte le reti Credem, ha tracciato un quadro di come la sinergia in Credem sia veramente efficace, dove i consulenti finanziari riescano a collaborare con le filiali, i centri imprese, le società del gruppo e le reti specialistiche potendo offrire un servizio completo ai clienti. Reggiani ha confermato la centralità della rete dei consulenti finanziari nella strategia di crescita dell’istituto.

Grande importanza è stata poi rivolta al tema della formazione dei consulenti con una sezione dedicata alla leadership che ha visto gli interventi di importanti relatori. Nel dettaglio Rudy Bandiera, blogger, commentatore televisivo, docente universitario “atipico”, ha parlato nel corso del suo intervento di personal branding per i consulenti finanziari.