Copernico Sim, consulenza finanziaria a misura di cliente

29 Novembre 2021, di Massimiliano Volpe

L’esigenza di avere un consulente finanziario di fiducia è ancora più impellente in un momento in cui l’inflazione sta di nuovo galoppando e sui conti correnti degli italiani sono parcheggiati circa 2000 miliardi di euro senza alcun rendimento.
Per capire quali alternative hanno a disposizione i risparmiatori italiani per investire con successo abbiamo parlato con Gianluca Scelzo, consigliere delegato di Copernico Sim, rete di consulenti finanziari quotata al mercato  FTSE Italia Growth (ex AIM) di Borsa Italiana.

Dott. Scelzo, in un contesto come quello attuale quali vantaggi porta un consulente finanziario al cliente?

“L’attuale contesto di mercato vede circa 2.000 miliardi di euro fermi sui conti correnti degli italiani senza un adeguato rendimento e un’inflazione crescente che erode il valore di questi risparmi. Secondo le nostre stime la corsa dell’inflazione potrebbe essere  solo all’inizio e per questo è fondamentale l’aiuto di un professionista per capire come impiegare in maniera profittevole tutta questa liquidità. L’importante adesso è non rimanere fermi.
Ma non solo, siamo anche di fronte ad un importante ricambio generazionale. Il consulente finanziario può aiutare i risparmiatori anche a capire come gestire al meglio questa fase della vita, mettendo in campo le scelte più opportune. Vogliamo educare i risparmiatori a realizzare una pianificazione patrimoniale a tutto tondo al fine di evitare spiacevoli sorprese in futuro e soprattutto problemi a loro ed ai loro eredi. Se si trova un buon consulente il grosso del lavoro è fatto.

In ogni caso non bisogna limitarsi solo al rendimento dell’investimento ma bisogna prendere  in considerazione anche tutti gli aspetti previdenziali e di protezione della famiglia nel lungo periodo, oltre a tutti i temi riguardanti gli aspetti fiscali”.

 

Cosa propone Copernico Sim ai risparmiatori italiani?

“Copernico Sim offre ai clienti un servizio di consulenza evoluta grazie ad un’offerta multibrand basata sui prodotti di oltre 40 società di gestione a livello mondiale. Grazie alla possibilità di accedere ai migliori prodotti presenti sul mercato siamo in grado di costruire asset allocation di lungo termine altamente personalizzate ed efficienti. Non ci sono portafogli standardizzati e per ciascun cliente costruiamo l’asset allocation in funzione alle sue esigenze perché crediamo che solo in questo modo sia possibile cogliere le singole specificità delle diverse società di gestione e portare anche un reale vantaggio in termini di costi per il cliente (oltre che di rendimenti). Grazie a questo nostro modo di operare i nostri costi sono mediamente più bassi della media di mercato”.

 

Nonostante la Mifid2 il modello multibrand delle reti di consulenza finanziaria si è arenato. A cosa è dovuto?

“La direttiva europea Mifid 2 era partita con le migliori prospettive per aumentare la trasparenza e favorire la riduzione dei costi per il cliente finale. L’arrivo della pandemia, insieme ad altre problematiche in capo agli intermediari come quelle legati all’informatica, ha però frenato questo processo.
Con il Covid l’attenzione di tutti si è concentrata soprattutto sui mercati, mettendo in secondo piano le tematiche sollevate dal legislatore. In questo contesto i modelli multibrand, basati sulla vendita di fondi di terzi, sono stati progressivamente accantonati e molti intermediari hanno fatto marcia indietro riproponendo i prodotti della casa. Non c’è stato quindi un grande cambiamento rispetto al passato.
Copernico Sim è una delle realtà che ha mantenuto fede ai dettami della Mifid 2, continuando ad operare in architettura aperta multibrand, selezionando per i clienti i migliori prodotti presenti sul mercato ed operando con la massima trasparenza esplicitando i costi ex ante ed ex post degli investimenti proposti ai clienti”.

Quali progetti ha Copernico Sim per il 2022?

“Nel corso del 2022 vogliamo espandere ulteriormente la nostra rete composta attualmente da circa 90 professionisti che operano su tutto il territorio nazionale, con un focus particolare nel Nord Est. In particolare, vogliamo essere un polo di attrazione per consulenti senior interessati ad abbracciare la nostra filosofia orientata alla consulenza e non alla semplice vendita di prodotti.
La nostra struttura orizzontale crediamo possa essere interessante per quei consulenti che vogliano lavorare in mondo indipendente senza le logiche delle grandi reti di distribuzione basate ancora sui budget di prodotto. Ma non solo. Nel corso dei prossimi mesi abbiamo previsto anche il lancio di nuovi prodotti e servizi per aggiornare la nostra offerta ed essere sempre al passo con i tempi”.