Consulenti e Facebook: come sedurre i clienti nel modo giusto

1 Ottobre 2018, di Redazione Wall Street Italia

di Ilaria Sangregorio

Alcuni spunti per rendere davvero accattivante il vostro profilo professionale e comunicare in modo efficace attraverso il social più amato

Anche i social network più conosciuti possono essere un’arma efficace per la vostra professione. Basta usare alcuni accorgimenti che vi suggeriamo. Da poco Facebook ha infatti modificato il suo algoritmo per rendere la sezione notizie (newsfeed) più in linea con i propri interessi, dando più spazio ai video e alle “storie”, la nuova funzione posta in alto a destra nella versione per desktop. La visibilità “organica” – ovvero il numero di persone che entrano in contatto con un contenuto senza spendere un solo centesimo – si è così ridotta di gran lunga.

Per sopravvivere al nuovo algoritmo bisogna investire in sponsorizzazioni, ovvero promuovere i post mediante la pubblicità a pagamento. Con una campagna pubblicitaria potete perseguire una serie di obiettivi: indirizzare le persone verso il vostro sito web, incrementare la partecipazione a un salotto finanziario, aumentare i contatti, ottenere interazioni sulla chat di Messenger.

Segmentare il pubblico di riferimento è il primo, indispensabile passo per una strategia di successo. Potete partire da una lista di contatti già in possesso o riconnettervi con gli utenti che hanno mostrato interesse verso la vostra pagina. Avete a disposizione due modalità per scegliere il pubblico a cui rivolgervi: selezionarlo manualmente in base agli interessi specifici e ai loro amici; limitare a chi far vedere un post su Facebook. Se volete ampliare il pubblico di destinazione vi viene in aiuto Business Manager, una piattaforma per creare e gestire inserzioni con funzioni avanzate rispetto alle modalità visibili nella vostra pagina.

Raccontare una storia

Video, foto, testo… quale la combinazione vincente? Non esiste in realtà una formula. Sicuramente le foto ispirazionali con testi a effetto o momenti di vita quotidiana/lavorativa che raccontino realmente quello che siete o fate possono colpire in modo straordinario.
Ad esempio con il formato Carosello avrete più spazio per raccontare la vostra storia: si tratta di foto in serie, per un massimo di dieci unità interattive. Ogni unità può contenere foto con link a pagine diverse.
Volete puntare sui video ma sono complicati da realizzare? Scegliete il formato Slideshow! Tramite foto esistenti e immagini di archivio potrete creare un video (le foto scorrono autonomamente) in modo semplice, indipendente, senza i tempi o costi di produzione.

Gli strumenti del mestiere

Parafrasando George Orwell, per rendere accattivanti i post bisognerebbe rispondere ad almeno quattro domande:

  1. che cosa voglio dire?
  2. quali parole sono in grado di esprimere il concetto?
  3. quale immagine o quale frase idiomatica lo renderanno più chiaro?
  4. questa immagine è abbastanza attuale? Può avere effetto?

Esistono dei tool che possono aiutarvi. Con Adobe Spark potete creare e condividere contenuti grafici coinvolgenti sia per i social sia per le pagine web in modo totalmente gratuito.
Spidwit è un tool eccezionale: tramite questo strumento avrete a disposizione un archivio con migliaia di fonti web di qualità quali notizie, video, immagini e citazioni più rilevanti per settore. Inoltre sarete in grado di creare post grafici grazie a modelli standard o da personalizzare con testi, forme, cornici. Phonto è un’app utile per arricchire le vostre foto con testi (comprende oltre 400 font) persino in 3D.
Prisma è un’applicazione che vi permette di trasformare le foto in quadri grazie all’inserimento di filtri artistici (La conduttrice televisiva Alessia Marcuzzi è una delle più assidue fruitrici. I suoi preferiti? “Femme” di Picasso, Lichtenstein e Heisenberg).

Infine vediamo qualche tool per la gestione integrata dei diversi canali social. Per chi non ha tempo e vuole essere costante nella pubblicazione monitorando facilmente la strategia “social”, Hootsuite è la soluzione più adatta. È una piattaforma utile per programmare i contenuti e coinvolgere il pubblico. Tramite lo “stream” (una sorta di scheda) avrete una visuale di ciò che sta accadendo su un canale, potrete intervenire nelle discussioni, accrescere la notorietà e incrementare i vostri follower.

La capacità di trasformare gli utenti in clienti è adesso nelle vostre mani!

L’articolo integrale è stato pubblicato sul numero di settembre del mensile Wall Street Italia