Consob corre ai ripari dopo crollo di ieri, stop alle vendite allo scoperto su 85 titoli

13 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Dopo la seduta da incubo di ieri giovedì 12 marzo, La Consob corre ai ripari, disponendo il divieto temporaneo per le vendite allo scoperto su 85 titoli azionari italiani per tutta la giornata di venerdì 13 marzo.

“Il provvedimento – si legge in una nota  – è in vigore nella seduta borsistica di venerdì 13 marzo 2020, sul mercato MTA di Borsa Italiana, per l’intera giornata di negoziazione. Il divieto riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilità dei titoli. Con ciò viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, già in vigore per tutti i itoli azionari dal primo novembre 2012″.

La decisione, che non ha precedenti per l’ampiezza dei titoli coinvolti, è stata adottata in applicazione del regolamento Ue del 2012 in materia di “Short Selling”, tenuto conto della variazione di prezzo registrata dai titoli nella giornata del 12 marzo 2020 (superiore alle soglie previste dal citato regolamento)”. Decisione analoga  è stata adottata dall’authority spagnola per i titoli della Borsa di Madrid.

La vendita allo scoperto (o short selling) è la pratica di vendere un bene che non si possiede realmente, nella speranza che il prezzo scenda così da riacquistarlo in futuro a un prezzo più basso e ottenere un profitto.

Il guadagno sarà dato dalla differenza tra il prezzo al quale avete venduto il bene e il prezzo più basso pagato per riacquistarlo. La vendita allo scoperto è la modalità di trarre profitto da una discesa dei prezzi di un determinato asset finanziario, tipicamente le azioni.

La lista degli 85 titoli con divieto di short selling

ISIN DENOMINAZIONE
IT0001454435 TXT
IT0004093263 ASCOPIAVE
IT0003621783 LAZIO
IT0003796171 POSTE ITALIANE
IT0001233417 A2A
IT0005211237 ITALGAS
NL0012059018 EXOR
IT0005218380 BANCO BPM
IT0003153415 SNAM
IT0004056880 AMPLIFON
IT0005252207 CAMPARI
NL0010877643 FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES
IT0001031084 BANCA GENERALI
IT0001347308 BUZZI UNICEM
IT0004176001 PRYSMIAN
IT0003128367 ENEL
IT0003856405 LEONARDO
IT0004712375 SALVATORE FERRAGAMO
IT0003487029 UBI BANCA
IT0003506190 ATLANTIA
IT0000062957 MEDIOBANCA
NL0000226223 STMICROELECTRONICS
IT0004965148 MONCLER
NL0010545661 CNH INDUSTRIAL
IT0000072170 FINECOBANK
IT0005366767 NEXI
IT0000062072 GENERALI
IT0003828271 RECORDATI
IT0005278236 PIRELLI & C
IT0000336518 JUVENTUS FOOTBALL CLUB
LU0156801721 TENARIS
IT0000072618 INTESA SANPAOLO
IT0005239360 UNICREDIT
IT0005252140 SAIPEM
IT0001250932 HERA
IT0000066123 BPER BANCA
IT0003242622 TERNA
IT0003261697 AZIMUT HOLDING
IT0003132476 ENI
IT0004810054 UNIPOL
IT0003497168 TELECOM ITALIA
NL0011585146 FERRARI
FR0000064578 COVIVIO
IT0003549422 SANLORENZO
IT0005162406 TECHNOGYM
IT0001044996 DOVALUE
IT0003115950 DE’ LONGHI
IT0003188064 BANCA IFIS
IT0004967292 FILA
IT0004998065 ANIMA HOLDING
IT0005010423 CERVED GROUP
IT0001415246 FINCANTIERI
IT0004329733 CAIRO COMMUNICATION
IT0005043507 OVS
IT0005090300 INWIT
IT0001207098 ACEA
IT0004931058 MAIRE TECNIMONT
IT0003007728 TOD’S
IT0000784154 CATTOLICA ASSICURAZIONI
IT0003027817 IREN
IT0005282865 REPLY
IT0005188336 EL EN
IT0004053440 DATALOGIC
IT0003097257 BIESSE
IT0003497176 TELECOM ITALIA RSP
IT0001049623 IMA
IT0003697080 GEOX
IT0001063210 MEDIASET
IT0005322612 IGD – IMMOBILIARE GRANDE DISTRIBUZIONE
IT0001078911 INTERPUMP GROUP
IT0003428445 MARR
IT0001137345 AUTOGRILL
IT0001157020 ERG
IT0003153621 TAMBURI INVESTMENT PARTNERS
IT0003073266 PIAGGIO & C
IT0005218752 BANCA MONTE PASCHI SIENA
IT0001469383 MONDADORI EDITORE
IT0005319444 CREDITO VALTELLINESE
IT0000784196 BANCA POPOLARE SONDRIO
IT0003198790 FALCK RENEWABLES
IT0000084027 ASTM
IT0003865570 SALINI IMPREGILO
IT0005395071 ZUCCHI
IT0003365613 FIERA MILANO
IT0005359192 ILLIMITY BANK