Come va l’economia USA? Un grafico di sintesi di tutti gli indici

26 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (ADVISE ONLY) – I numerosi dati delle scorse settimane hanno confermato il buon momentum in cui si trova l’economia USA (almeno rispetto alle altre): Nel secondo trimestre dell’anno il PIL ha accelerato dal +1,0% al +1,7% (annualizzato), il tasso di disoccupazione è sceso al 7,4% e l’indice ISM manifatturiero è esploso a 55 (se il dato è sopra 50, allora indica espansione economica).

Ma qual è la situazione complessiva dell’economia americana?

Nel grafico sottostante abbiamo cercato di rappresentare la situazione attuale dell’economia USA posizionando vari indicatori economici (a nostro avviso i più significativi) all’interno di una matrice.

Sull’asse delle ordinate (Y) viene raffigurato il momentum (o l’abbrivio) di breve termine di un determinato indicatore. Sull’asse delle ascisse (X), invece, viene riportato il ritmo di crescita di un indicatore rispetto alla media degli ultimi tre anni (momento che coincide con la ripresa dell’economia americana). Attraverso i colori abbiamo separatoe gli indicatori legati al settore manifatturiero (in verde), da quelli legati ai consumi (in viola), al settore immobiliare (in azzurro) oppure da quelli più generici (in rosso).

Clicca per ingrandire

Cosa ci dice questo grafico?

A colpo d’occhio si evince che la maggior parte degli indicatori risiede nel quadrante in alto a destra, dando la sensazione che l’economia USA si trovi in una condizione favorevole, sostenuta allo stesso tempo da diversi “pilastri” del prodotto interno lordo (settore manifatturiero, consumi e parzialmente dal settore immobiliare). Da notare che l’indice legato ai consumi personali viene pubblicato con un mese di ritardo rispetto alla fiducia dei consumatori ed alle vendite al dettaglio, cosa che lascia presagire un futuro spostamento verso l’alto (maggiore abbrivio). Inoltre, i consumi potrebbero essere sostenuti dal continuo miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro (per il momento entrambi gli indicatori sono a desta del grafico).

Quali sono le implicazioni per il mercato azionario?

Con un indice S&P500 vicino ai massimi storici, in un contesto nel quale i rischi sono più al ribasso che al rialzo, gli investitori non hanno tutti i torti se si chiedono se non ci sia qualcosa di strano in questo mercato. Tuttavia, la recente performance del mercato azionario (+20% da inizio anno) non sembra sia fuori controllo in quanto, nel complesso, l’economia sembra essere ripartita, i risultati delle trimestrali sono solidi.

Secondo il metodo di valutazioni Advise Only, i prezzi sono in linea con i fondamentali economici e un miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro potrebbe essere un ulteriore buon segnale per il mercato azionario.

Ti va di parlarne e approfondire l’argomento? Accedi alla Community di Advise Only (accesso gratuito), ti aspettiamo!