Come iniziare un business di successo con meno di $20

11 Agosto 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Creare un’azienda con meno di 20 dollari. Secondo Jason Zook, noto in America per aver guadagnato 1 milione di dollari nel giro di cinque anni creando un’azienda il cui business è quello di indossare magliette sponsorizzate, non è impresa impossibile. Al contrario, l’importante secondo l’intraprendente americano è iniziare. Jason ha iniziato la sua carriera come grafico, per capire poco dopo che voleva essere lui l’artefice del proprio destino. Di conseguenza ha creato un affari: che, sostanzialmente, è quello di essere pagato per promuovere i nomi delle aziende sulle T-shirt. Questo, ha detto lui stesso, grazie all’elevato numero di sostenitori che è riuscito a raggiungere grazie all’utilizzo dei social media.

Come? Ecco alcuni consigli:

Trovare un’idea. Il processo potrebbe risultare non istantaneo, ma la strada da seguire potrebbe essere la seguente. Prendere un pezzo di carta, disegnare tre colonne.

Nella prima annotare le 10 cose per le quali si prova maggiore passione e che comportano una qualche forma di lavoro (ad esempio: la pittura, la scrittura, il canto, la costruzione di mobili…);

Nella seconda: 10 modi attraverso i quali si può trasformare questa passione in attività remunerativa (corsi online, sito di e-commerce, negozio al dettaglio, serie di libri, video, ecc.)

Rivedere le prime due colonne e nella terza colonna provare a scrivere 10 idee di business. Una potrebbe essere quello di insegnare oppure creare un negozio di e-commerce.

Ignorare i dubbi Ci sarà qualcuno a cui piacerà questa idea? Qualcuno comprerà i miei prodotti? “Se siete alle prese con dubbi, voglio dirvi una cosa importante: non siete soli! Noi tutti lottiamo con gli stessi pensieri, soprattutto quando si sta creando un nuovo business. Meglio quindi lasciarli da parte, sono solo una perdita di tempo.

Indentificare potenziali clienti. A meno che non siano già nella vostra email, questo è uno dei compiti più difficili e che richiedono tempo. Non si tratta di follower su social media, ma di persone anche totalmente sconosciute disposte a pagare per quello che fate.

Incontrare i clienti. Una volta identificati, meglio incontrarli personalmente per un caffé. Skype o altri servizi di chat video funzionano, ma meglio assicurarsi un incontro faccia a faccia.

Creare una versione semplificata dell’azienda Viviamo in un tempo di valutazioni spropositate di aziende, valanghe di venture capitalist e statistiche che ci informano che 9 imprenditori su 10 falliscono nel loro primo anno. Meglio non contare su finanziamenti per i primi passi ma iniziare a creare l’attività su scala ridotta, nelle prime fasi.

Non iper-promuovere il prodotto. Non c’è bisogno di spendere una valanga di soldi in promozione. Sarà il prodotto stesso ad autopromuoversi attraverso il passaparola, quando i clienti sono felici e non ci sono lamentele di supporto.

Fonte: Fonte: Thenextweb.com