CHIP: UBS BACCHETTA INTEL

12 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’affari UBS Warburg ha tagliato le stime sugli utili relativi al 2002 e al 2003 del colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq), motivando la sua decisione con l’outlook poco confortante relativo alle consegne dei processori.

UBS, tuttavia, pur tagliando l’obiettivo di prezzo da $30 a $27, ha mantenuto il rating “buy” sul titolo, sottolineando che il settore dei computer sara’ tra quelli che beneficeranno maggiormente della ripresa della spesa sull’information technology.

Per la bamca d’affari l’accelerazione della spesa da parte delle societa’ si avra’ nella prima meta’ del 2003.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA