CheBanca!, semestrale solida in un contesto difficile

30 Gennaio 2019, di Alessandro Chiatto

Il percorso di crescita di CheBanca è proseguito anche nel secondo trimestre dell’esercizio 2018/19″ e questo “malgrado la volatilità e l’andamento non favorevole dei mercati“. Così Gianluca Sichel, amministratore delegato dell’istituto, commentando i risultati della semestrale. Nel dettaglio, le masse sono risultate in crescita ad oltre 23 miliardi di euro.  Significativa la raccolta netta con tutte le componenti in crescita, 1 miliardo nei sei mesi e 400 milioni nel trimestre. Acquisiti 43 mila nuovi clienti, di cui 25 mila nel secondo trimestre. Continua il potenziamento della rete, sia proprietaria che di consulenti finanziari: ai gestori affluent-premier, saliti a 418 (409 un anno fa) sono riconducibili oltre 21 miliardi di TFA; ai consulenti finanziari, saliti a 288 (157 un anno fa) e dislocati in 59 punti vendita, sono riconducibili ora oltre 2 miliardi di TFA.

La banca – prosegue Sichel – è stata in grado di attrarre nuovi clienti raccogliendo negli ultimi sei mesi circa un miliardo di risparmi. La qualità della relazione, il continuo potenziamento digitale e delle reti distributive e l’innovazione di prodotto ci hanno permesso ottenere, proprio nell’ultimo trimestre, il record di oltre 500 milioni di raccolta di risparmio gestito e amministrato. Continuiamo nel nostro impegno per migliorare giorno per giorno il rapporto con i clienti, immedesimandoci nei loro bisogni,  offrendo una modalità di interazione innovativa e semplice, coniugata con un’offerta completa e conveniente”.