CHE SUCCEDE SE IL DOLLARO CROLLA?

12 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

La debolezza del dollaro e’ uno degli argomenti piu’ trattati di questi ultimi giorni.

La correlazione tra una moneta americana in calo e le difficolta’ delle borse mondiali e’ ben nota.

Le attuali condizioni delle piazze finanziarie mondiali e di quella americana in particolare indicano che una vera ripresa non sara’ possibile fino a quando non miglioreranno sensibilmente gli utili societari e l’economia reale.

Ma qual e’ l’impatto del cambio su queste prospettive? Un dollaro debole e’ un fattore favorevole o un freno per l’economia mondiale?

A livello teorico il cambio delle valute dovrebbe avere un effetto neutro sugli scambi mondiali.

Sfortunatamente per quanto riguarda il biglietto verde, che e’ il benchmark mondiale delle valute, il discorso non e’ cosi’ semplice. Fondamentale diventa capire a quale velocita’ avviene il deprezzamento.

Vediamo alcuni dei possibili scenari.

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI REPORTS, in INSIDER. Abbonati subito!

*Francesco Leone e’ analista di Wall Street Italia