Che Banca!, utili e ricavi in rialzo nel terzo trimestre

14 Ottobre 2019, di Alberto Battaglia

Che Banca!, istituto retail del Gruppo Mediobanca, ha messo a segno un terzo trimestre con ricavi e utili in rialzo. I ricavi si sono portati a quota 77,1 milioni con un aumento del 7,2% dovuto principalmente alla crescita delle commissioni e del margine di interesse (+4% a 54,6 milioni). L’utile netto si è portato a 8,5 milioni, in rialzo del 34,9%.

“Il trimestre appena concluso conferma le potenzialità di crescita della banca. Siamo ai migliori livelli settoriali per raccolta netta di risparmio gestito con circa 0,6 miliardi raccolti ed investiti (circa il doppio di un anno fa) e per produzione di mutui con 0,6 miliardi erogati nel trimestre (+50% rispetto un anno fa)”, ha commentato l’ad GianLuca Sichel, “continuiamo nel nostro impegno per migliorare giorno per giorno il rapporto con i clienti, immedesimandoci nei loro bisogni, offrendo una modalità di interazione innovativa e semplice, coniugata con un’offerta completa e conveniente”.

Le masse gestite e amministrate da Che Banca!, inoltre, sono cresciute del 7% a oltre 11 miliardi di euro, mentre le masse complessive della clientela sono salite a 25,8 miliardi (+2%).  Gli impieghi alle famiglie si sono portati a 9,5 miliardi (500 milioni in più rispetto a fine giugno) per effetto di un erogato mutui di 0,6 miliardi (+47,2% rispetto allo stesso trimestre dell’esercizio precedente). I crediti deteriorati lordi sono in aumento a 184,7 milioni di euro “con un’incidenza sugli impieghi pari all’1,9% sostanzialmente in linea con il 30 giugno” afferma la società, precisando che le attività deteriorate nette sono pressoché stabili.

Al 30 settembre la rete distributiva può contare su 183 punti vendita e 816 professionisti. Di questi 451 sono gestori affluent (+6 unità nel trimestre), che hanno raccolto nel trimestre 0,3 miliardi di asset e 365 sono consulenti finanziari (+30 nel trimestre), che hanno raccolto nel trimestre una cifra analoga.