CEMENTO: BLUE CIRCLE RESPINGE LAFARGE

1 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Gruppo britannico del cemento, Blue Circle Industries (Bci), ha respinto oggi l’offerta pubblica di acquisto (opa) ostile lanciata dalla francese Lafarge definendola “completamente inadeguata”.

Alla Borsa di Londra, intanto, l’opa ha fatto scattare un’ondata di acquisti che ha portato le azioni del gruppo d’oltremanica a 436 pence, il 3,8% in piu’ rispetto ai 420 pence per azione proposti da Lafarge e il 5,3% in piu’ rispetto alla chiusura di ieri.

La Blue Circle ha sottolineato questa mattina in un comunicato che il prezzo offerto da Lafarge sottovaluta in modo “significativo” sia la società, sia il suo potenziale.

Proprio oggi, il quotidiano britannico Times rivela che la Bci sta studiando una possibile opa da 1,2 miliardi di sterline (oltre 3 mila 800 miliardi di lire) sulla statunitense Southdown come manovra difensiva contro l’attacco ostile di Lafarge.

Quotata al New York Stock Exchange, la Southdown capitalizza in Borsa 1,85 miliardi di dollari (circa 3 mila 700 miliardi di lire) rispetto all’attuale capitalizzazione di 3,5 miliardi di sterline (circa 11 mila 200 miliardi di lire) della Bci.

Un portavoce della Blue Circle ha risposto con un “no comment” alle indiscrezioni del Times.