CASO EMULEX: UNA TRUFFA MAL RIUSCITA

28 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

La vicenda Emulex (EMLX) rappresenta un chiaro esempio di insider trading fallito miseramente che ha messo in rilievo l’estrema vulnerabilita’ degli investitori rispetto all’informazione finanziaria.

Nella mattinata di venerdi’ scorso un comunicato stampa diffuso su un sito Intenet sosteneva che Paul Folino, amministratore delegato di Emulex, era stato costretto alle dimissioni dopo che la societa’ aveva rivisto le aspettative sugli utili relativi al quarto trimestre e la Securities and Exchange Commission, l’ente federale Usa per il controllo sulla borsa e i mercati finanziari, aveva iniziato a indagare su presunte irregolarita’ contabili. Dopo le prime rapide indagini si e’ capito che nessuna delle informazioni era veritiera.

Il maldestro tentativo di truffa aveva messo in guardia la Securities and Exchange Commission che, dopo aver notato un movimento eccessivo di put options su Emulex ancora prima della diffusione del comunicato ufficiale atteso dalla societa’, ha aperto le indagini.

Il falso comunicato stampa ha comunque influenzato i prezzi del titolo: dopo la diffusione delle false notizie, Emulex ha registrato un ribasso vicino al 60%, mentre dopo le smentite e l’apertura delle indagini da parte della Sec il titolo e’ riuscito a riprendere quasi tutto il terreno perso, chiudendo le contrattazioni con un ribasso di pochi punti percentuale.

“E’ da anni che non si verificava una truffa di tale portata – ha detto Ted Weiberg, direttore generale di Seaport Securities – Il problema principale e’ costituito dal flusso di informazioni finanziare e da come queste vengono controllate e verificate”.

Le autorita’ di controllo sono adesso al lavoro per verificare l’accaduto. I sospetti ricadono su speculatori, individuabili probabilmente all’interno della stessa azienda: vendere ”short” (allo scoperto) il titolo nel momento della discesa a candela del prezzo, e ricoprirsi al momento del rimbalzo, ha comportato certamente ricchi guadagni per gli autori della truffa. Ma le attivita’ sulle options abnormi in termini di volumi, hanno tradito i truffatori.

(Vedi anche High Tech: Emulex perde il 42% dopo indagini Sec)