CASE & CONTRARIAN: ORSI OVUNQUE, TEMPO DI RIALZO?

6 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

Parliamo di mercato immobiliare, non di borsa. Ci sono tanti di quei catastrofisti in giro che prevedono il collasso dei prezzi delle case in America, che vien voglia di usare il metodo detto “contrarian indicator”. Cioe’: in casi come questi il mercato considera come anticipatori alcuni indicatori, che fanno prevedere possa accadere esattamente l’opposto di quel che viene sbandierato.

Per esempio Fortune.com ha pubblicato un lungo profilo della super-apocalittica e “gufa onoraria”, l’analista della CIBC Meredith Whitney, nota perche’ nel 2005 aveva pronosticato “perdite sul mercato del credito senza precedenti” per le istituzioni finanziarie operanti nel comparto subprime. Oggi la Whitney predice una recessione terribile, stile anni Ottanta.

Il canale TV CNBC Usa ha mandato in onda pochi giorni fa un’intervista in cui la Whitney sostiene che i prezzi delle case negli Stati Uniti “caleranno molto piu’ di quel che la gente si aspetta”. Bhe’ volete un po’ di informazioni di background sul suo curriculum? Ecco: 38 anni, ha lavorato come opinionista per Fox News, ha un diploma del “Bikini Boot Camp”, e’ sposata con il professionista del wrestling WWE John Layfield, conosciuto anche come “il J.R. del wrestling”. Grandi credenziali, no?

Il New York Times ha pubblicato un profilo dell’analista del settore bancario Richard X. Bove: dal 2005, Bove “si e’ guadagnato una certa reputazione come uno dei pochi analisti bancari che ha predetto lo scoppio della bolla immobiliare e i conseguenti problemi in molti istituti di credito”, scrive il quotidiano newyorkese. Anche qui, un po’ di info di background: 67 anni, lavora da casa sua a Lutz, in Florida, crede che alcuni titoli del comparto bancario finanziario siano adesso “too cheap”, troppo sottovalutati.

La scorsa settimana il settimanale della Dow Jones (cioe’ Rupert Murdoch) Barron’s ha dato spazio con un’intervista all’economista super-apocalittico Nouriel Roubini, che osserva: “Siamo nella seconda gamba di una recessione severa e prolungata, cominciata nel primo trimestre di quest’anno, destinata a durare almeno 18 mesi, fino a meta’ dell’anno prossimo”. Aggiunge Roubini: “La crisi bancaria sistemica andra’ avanti per qualche tempo, costera’ in totale fino a $2 trilioni (2000 miliardi di dollari) di perdite, centinaia di banche andranno gambe all’aria”. Info di background: nativo della Turchia, cresciuto in Italia, Roubini tiene un suo popolare blog super-catastrofista (quante posizioni short ha sul mercato?) che si chiama RGE Monitor.