Carlo Messina: una carriera nel gruppo Intesa con un occhio al wealth management

19 Febbraio 2020, di Alessandra Caparello

Protagonista del risiko bancario balzato alle cronache finanziarie delle ultime ore, Carlo Messina è l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo dal 2013, macinando continui successi. Ecco il suo curriculum.

Biografia di Carlo Messina

Classe 1962, Messina è nato a Roma e attualmente vive a Milano. Ha conseguito la laurea in Economia e Commercio presso la LUISS nel 1987, anno in cui entra in Banca Nazionale del Lavoro, ricoprendo il ruolo di funzionario responsabile dell’Ufficio Corporate Finance – Servizio Mercati Primari e Finanza d’Impresa.
Contemporaneamente Messina avvia la sua attività accademica insegnando nell’ambito del Master in Business Administration presso la Scuola di Management della LUISS e presso la Facoltà di Economia e Commercio di Ancona.

Nel 1995 entra nel Banco Ambrosiano Veneto, all’epoca guidato da Giovanni Bazoli. La carriera in Banca Intesa inizia nel 1998 quando è nominato Dirigente Responsabile del Servizio Pianificazione e Studi Bancari e, successivamente, nel 2001 Direttore Centrale Responsabile Direzione Controllo Direzionale.
In Intesa Sanpaolo diventa Chief Financial Officer nel 2008, Direttore Generale e Chief Financial Officer nel 2012. Nel settembre 2013 assume la carica di Consigliere Delegato e CEO.
Attualmente è membro del Comitato Esecutivo dell’ABI e, da novembre 2014, Consigliere dell’Università Bocconi. Il primo giugno 2017 è nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica.

Nei suoi sette anni alla guida di Intesa Sanpaolo, dopo la pulizia che nel 2013 ha fatto chiudere la banca in rosso, il 31 dicembre del 2018 ha superato i 4 miliardi di utili netti.
Fin dal suo primo anno di mandato Messina è riuscito a riposizionare la banca in maniera molto decisa, puntando con forza sul wealth management tanto che nel 2018 un terzo degli utili della banca arriva proprio dalla gestione dei grandi patrimoni. Lo scorso anno Intesa Sanpaolo è stata la prima banca straniera a svolgere attività di wealth management in Cina attraverso una propria società, YI TSAI (Talento Italiano) che fa capo alla Divisione International Subsidiary Banks.

Tante le operazioni straordinarie condotte da Intesa con Carlo Messina alla guida. Si pensi alla crisi delle due popolari, Popolare di Vicenza Veneto Banca alle partnership sul fronte della gestione dei crediti deteriorati con Intrum, per la gestione delle sofferenze vere e proprie  e con Prelios per lavorare le inadempienze probabili.

Oggi l’integrazione con Ubi Banca da cui nascerà uno dei leader del sistema bancario europeo, assicura Messina.