BUFFETT FESTEGGIA TRA I MILIARDARI DI INTERNET

23 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Warren Buffett, il leggendario finanziere di Berkshire Hataway, e’ noto per aver liquidato con una battuta le quotazioni stellari raggiunte da molti titoli high-tech: “Il miglior esempio di come si possano far soldi alle spalle di investitori sprovveduti”.

La sorpresa nel mondo della finanza e’ arrivata quando Buffett, detto “l’oracolo di Omaha”, si e’ presentato a una festa nel cuore di Silicon Valley, circondato dai neo miliardari delle dot-com.

L’evento, a fini di beneficenza, si e’ svolto nella villa dell’investitore Ron Conway di Angel Investors e ha visto la partecipazione di Bill Joy di Sun Microsystems, dei capitalisti di ventura Tim Draper e Steve Jurvetson e del fondatore di Nescape Communications Marc Andreessen.

Tom Mendoza di Network Appliance si e’ aggiudicato una partita a golf con Tiger Woods per la cifra record di $650 mila, ma il denaro, per il dirigente di Network Appliance non sembra essere un problema. Recentemente infatti ha donato $35 milioni all’Universita’ di Notre Dame.

Il pacchetto golf, poi, e’ arricchito da Warren Buffett che non solo si e’ offerto di portare i ferri, ma di dispensare suggerimenti d’investimento giunti all’ultima buca.

Altri premi all’asta hanno compreso il veicolo Hummer di Arnold Schwarzenegger che ha portato $140 mila, una lezione di tennis con Pete Sampras a $40 mila e una cena con Marc Andressen per $25 mila.

E’ rimasta invenduta invece una Ferrari Daytona Spider del 1972, offerta a $450.000.

Warren Buffett si e’ dimostrato perfettamente a suo agio tra i miliardari di Internet, sebbene alcuni, come Shawn Fanning, il diciannovenne fondatore di Napster, fossero troppo giovani persino per bere un bicchiere di champagne: niente alcolici in Usa ai minori di 21 anni.

Buffett ha colto l’occasione per pubblicizzare il suo programma NetJets, a coloro che possono permettersi di acquistare partecipazioni nei suoi servizi di aerei privati.