Buffett e Munger: “Abbiamo fatto molti soldi ma ciò che vogliamo è un’altra cosa”

1 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Sono due degli uomini più ricchi al mondo ma assicurano che la felicità non arriva dai soldi. Parliamo di Warren Buffett, CEO di Berkshire Hathaway, e il vicepresidente Charlie Munger, amici da oltre 60 anni e partner commerciali dal 1978.
Durante questo periodo, sono diventati entrambi miliardari mentre costruivano Berkshire Hathaway, un gigante degli investimenti da 630 miliardi di dollari.

Ma, almeno a sentire i due ricchi ultranovantenni, tutti quei soldi sono il premio più grande  derivante dalla loro decennale partnership.

Buffett e Munger: “abbiamo fatto molti soldi ma ciò che vogliamo è un’altra cosa”

Abbiamo fatto molti soldi, ma quello che volevamo davvero era l’indipendenza”. Così ha detto Buffett, parlando alla CNBC spiegando che l'”indipendenza” che lui e Munger cercavano aveva a che fare con l’avere la libertà di scegliere con chi associarsi giorno per giorno, sia negli affari che nella vita personale.

“Ciò che è veramente grande è se si può fare ciò che si vuole fare nella vita e associarsi con chi si vuole associare nella vita, ed entrambi abbiamo avuto questo spirito per tutto il tempo”, “uno dei lussi della vita” “Batte le case da 25 stanze, o sei auto”.

Bufett poi si sofferma raccontando l’incontro con Munger.

“Sapevo che dopo aver incontrato Charlie, dopo pochi minuti nel ristorante, questo ragazzo sarebbe stato nella mia vita per sempre. Sapevo che ci saremmo divertiti insieme, che avremmo fatto soldi insieme, che avremmo preso idee l’uno dall’altro.

Quando gli è stato chiesto cosa ammirano i due amici l’uno dell’altro, Munger ha subito menzionato il fatto che lui e Buffett condividono un senso dell’umorismo simile. Rispondendo alla stessa domanda, Buffett ha sottolineato una cosa più seria, indicando gli sforzi filantropici di Munger, tra cui la donazione di 21 milioni di dollari al Good Samaritan Hospital e dando centinaia di milioni di dollari per costruire dormitori per studenti in scuole come l’Università del Michigan e l’Università della California.
Ma Buffett ha anche ammirato l’onestà e la correttezza di Munger come amico e partner commerciale.