BORSE UE: TENGONO I RIALZI ASPETTANDO GREENSPAN

20 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le principali piazze del Vecchio Continente proseguono la seduta al rialzo in attesa dell’audizione del presidente della Federal Reserve Alan Greenspan. Sul fronte europeo, infatti, la Bce (Banca Centrale europea) non è intervenuta sui tassi di riferimento europei.

Parigi sale dello 0,74% (6.542 punti) malgrado il calo di France Telecom (-2,32%) e di Alcatel (-1,18%). A sostenere il listino è anche oggi Renault che dopo l’accordo con Volvo sui mezzi pesanti, guadagna l’1,88%. Ottima anche Stm (+3,35%) e Canal Plus (+2,53%).

Francoforte guadagna lo 0,78% (7.423 punti) ma subisce il pesante calo di Deutsche Telekom (-5,45%). Il mercato sta reagendo male alla notizia che Dt ha presentato un’offerta formale di $53 miliardi per la società telefonica Voice Stream.

Oggi è una giornata decisiva per la fusione tra Commerz e Dresdner. Malgrado gli annunci di fallimento da parte del fondo Cobra, che detiene il 17% di Commerz, gli investitori continuano a premiare il titolo. Commerz al momento sale dell’1,63%.

Ma da giorni, sulla piazza tedesca è il settore dell’auto a guadagnare di più. Anche forti rialzi: Bmw +3,89%, Volkswagen +2,48% e DaimlerChrysler +1,25%.