BORSE UE: SENZA NASDAQ SI VIAGGIA IN ROSSO

4 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

In Europa la mancanza dei mercati statunitensi si fa sentire. Con Wall Street chiusa per la festa del 4 luglio, le borse europee segnano un ribasso diffuso, con perdite consistenti nel settore delle TMT.

L’indice Eurostoxx vede i media perdere l’1,18%, i tecnologici il 3,73% e i telefonici l’1,89%.

La Borsa peggiore è ancora una volta Parigi. L’indice CAC segna una perdita dell’1,15%. In terreno negativo Alcatel (-7,11%), Cap Gemini (-3,12%), France Telecom (-3,29%) e Thompson (-4,69%). Forti vendite su StM, che perde il 2,39% (Vedi Piazza Affari: StM vendite per realizzi e paure).

A Francoforte l’indice DAX segna un ribasso dello 0,85%. Male Deutsche Telekom (-2,21%), Siemens (-2,40%) e Infineon (-4,36%). In controtendenza Bayer, stabile a +0,09%.

Londra perde lo 0,8%. Anche nella City i telefonici sono in grande difficoltà. Voodafone perde il 3,4%. Male anche Colt, che cede il 7,52%. Continua a perdere terreno Arm, che lascia il 4,74%. Pesanti perdite per Logica (-6,75%) e C&W (-4,87%). Positiva BP, che guadagna l’1,18%.