BORSE UE RIALZANO LA TESTA GRAZIE A WALL STREET

17 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee hanno rialzato la testa dopo i ribassi degli scorsi giorni. Il Vecchio Continente, non più orfano di New York, ha atteso l’apertura del mercato americano e ha giovato delle decisioni di Banca Centrale Europea e Federal Reserve, che hanno deciso di abbassare il costo del denaro.


SULLA GIORNATA BORSISTICA VEDI:


TASSI: FED PRONTA A TAGLIARE, BCE A SEGUIRE
E ANCHE:


TASSI UE: BCE TAGLIA DI 50 PUNTI BASE

Gli indici Eurostoxx segnalano un calo per industriali dello 0,82%). Gli altri settori sono tutti in rialzo. Tra i milgiori ci sono , bancari (+0,99%), auto (+3,30%), media (+5,68%), assicurativi (+3,33%) e telefonici (+5,66%).

Il comparto delle tlc ha chiuso in rialzo anche grazie a Lehman Brothers che ha detto che il comparto è Overweight. Lehman ha detto che sta aumentando la sua esposizione nel comparto telefonico al 14% e ha anche dichiarato che la performance operativa del settore rimane in buono stato di salute, anche perché il ridimensionamento di alcune delle nuove società entrate nel mercato ha consentito qualche miglioramento dei prezzi.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


BORSE UE: LEHMAN GIUDICA OVERWEIGHT LE TLC

A Parigi (+2,71%) hanno chiuso in territorio positivo Vivendi Universal (+11,37%), Axa (+6,31%) e Thomson Multimedia, (+7,74%).

Hanno recuperato terreno e hanno chiuso in denaro anche STMicroelectronics (+1,57%), France Telecom (+6,16%), Orange (+0,78%) e TotalFinaELF (+1,69%).

Londra (+3,01%) ha chiuso sui massimi della seduta.

Tra i migliori titoli si segnalano British Airways (+6,67%), British Telecom (+5,17%), Vodafone (+5,95%) e Lloyds (+4,75%).

Le azioni peggiori del listino sono state invece Arm (-4,38%), Colt Telecom (-4,40%) e Invensys (-7,52%).

A Francoforte l’indice DAX segna un rialzo del 4,19%% a 4.288,64 punti.

Bene Allianz (+7,22%), Deutsche Telekom (+9,18%), Muenchener Rueckvers (+5,21%) e SAP (+3,03%), grazie anche ad alcuni ratings positivi.

SUI RATINGS UE VEDI ANCHE:


RATINGS UE: UPGRADINGS & DOWNGRADINGS

In calo invece Preussag (-3,35%), MAN (-1,62%), Infineon (-4,95%) e Metro (-2,16%).