BORSE UE IN STANDBY ASPETTANDO DATI USA

4 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le piazze europee restano vicine alle quote della vigilia, ad esclusione di Londra che corre in solitaria, in attesa dell’apertura dei mercati USA e dei dati sul tasso di disoccupazione negli Stati Uniti, che verrà diffuso alle 14:30, ed è atteso al 4,4%, in crescita rispetto al 4,3% del mese precedente.

Gli indici EuroStoxx segnalano il recupero degli energetici (+1,5%) dopo le forti vendite di ieri, ma anche la sostanziale tenuta dei telefonici (+0,5%) e dei tecnologici (+0,3%). In calo gli industriali (-1,8%), i finanziari (-1,3%) e i media (-1,1%).

L’indice Ftse della City guadagna l’1,08% grazie al rialzo dei telefonici tra cui Vodafone (+3,1%) e British Telecom (+1,2%). Buona seduta anche per Lloyds (+1,8%), mentre tra i tecnologici cede Logica (-2,9%).

A Francoforte il Dax sale dello 0,13% sostenuto da Deutsche Telekom (+2,5%). In rosso molti titoli tecnologici tra cui Infineon (-0,3%), Sap (-0,9%) ed Epcos (-1,6%).

A Parigi il Cac sta perdendo lo 0,27%. Forte correzione per Cap Gemini (-7,7%) e Tf1 (-7,2%). Salgono Total Fina (+2,5%) e Alcatel (+0,6%), mentre sono deboli Stm (-0,4%) e France Telecom (-0,87%).