BORSE UE IN RIBASSO, PESANO GLI ENERGETICI

24 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le principali piazze del Vecchio Continente si fermano in lieve flessione, penalizzate dall’andamento negativo dei titoli del comparto energetico. Ha invece rimbalzato il settore delle telecomunicazioni, ma l’avvio senza acuti dei mercati Usa non e’ riuscito a dare tonicita’ ai listini europei.

Londra chiude a -0,14% a 6.557 punti con British Telecom a +2,89% e Vodafone a +2,95%. In rosso Cell Tech del 2,16% e Hilton che perde il 3,88%, dopo la presentazione di una semestrale sottotono.

A Parigi il Cac fa segnare un regresso dello 0,61% a 6.461 punti. Bene France Telecom a +1,78%, mentre cala TotalFina che cede il 2,82%. In leggero rialzo anche STM a +0,91%.

Il Dax di Francoforte chiude invariata a -0,06% a 7.228 punti. Rimbalza dell’1,53% Deutsche Telekom, mentre si ferma in rosso dell’1,92% Deutsche Bank.

Tra le altre Borse europee in ribasso Madrid (-0,62%) e Zurigo a -0,33%. In modesto rialzo Amsterdam con l’Aex a +0,11%.