BORSE UE IN CALO IN ATTESA DECISIONE FED

20 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee sono in calo ma in ripresa dopo alcuni dati macroeconomici importanti, come il dato sulla produzione industriale in Eurolandia, che a giugno ha segnato un’inversione di tendenza, registrando un +0,6% mensile dopo il -0,2% di maggio e il -0,9% di aprile. Il dato tendenziale annuo si è così portato al +1,4% dal +1% di maggio.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Il quadro economico e finanziario di oggi/2

Lo scenario resta depresso dopo i non confortanti segnali provenienti dall’economia statunitense. Gli investitori sembrano aspettare la decisione della Fed sui tassi di interesse USA.

Ma secondo gli esperti la buona prestazione dell’Euro potrebbe dare nuovo slancio ai mercati.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Con l’Euro potrebbero risalire i mercati

Gli indici Eurostoxx segnalano vendite sui TMT: media (-0,55%), telefonici (-1,33%) e tecnologici (-2,63%) segnano i ribassi più consistenti. In recupero il settore chimico (+0,99%).

A Francoforte (-1,03%) si registrano i guadagni di Bayer (+2,82%), dopo che GlaxoSmithKline ha manifestato interesse per le attività farmaceutiche del gruppo.
Tra i titoli peggiori si segnalano Deutsche Bank (-2,07%), Lufthansa (-4,60%) e Volkswagen (-2,88%) dopo il warning di Ford (F – Nyse).

(Vedi Auto: Ford taglia 5.000 posti e lancia ‘warning’)

A Londra il FTSE è in calo dello 0,47% dopo un mini rally in apertura di seduta.

A guidare i ribassi ci sono i titoli tecnologici Colt Telecom (-1,92%), Cable&Wireless (-0,85%) e Marconi (-1,80%). In controtendenza ARM (+1,07%) e British Telecom, invariato rispetto alla chiusura di venerdì a 425 pence.

A Parigi l’indice CAC40 segnala un calo dello 0,33%. Tra i titoli più scambiati ci sono Alcatel (-0,88%), France Telecom (-1,05%), Orange (-1,90%) e STMicroelectronics> (-0,29%).