BORSE UE, IL BAROMETRO SEGNA TEMPESTA

19 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Anche sulle Borse europee il barometro segna tempesta.

Ovunque i tecnologici sono in calo, preda di una smania di vendere che però contagia anche altri settori. E’ il caso dei bancari ma anche dei petroliferi, benchè ieri a Londra il Brent sia nuovamente aumentato fino ai 30 dollari al barile.

Francoforte perde l’1,76%; Londra lascia l’1,65%.

A Parigi c’è la flessione più ampia, -1,96% per il Cac-40. Pesante il ribasso anche dell’Ibex, a Madrid, che cede l’1,13%.

E soffre anche Zurigo, dove lo Smi lascia sul terreno lo 0,51% sebbene il listino elvetico sia fra tutti il meno esposto, in quanto è più consistente il numero delle azioni della old economy rispetto a quello dei titoli della nuova economia.