BORSE UE DEBOLI IN ATTESA DI GREENSPAN

28 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee proseguono con gli indici vicino alle quote della vigilia e con bassi volumi, in attesa di sentire le parole di Alan Greenspan (alle 15:30 italiane) sullo stato di salute degli USA e sulla politica monetaria della Federal Reserve.

Vendite su tecnologici e telefonci, sui quali pesa il calo del Nasdaq della vigilia.

In rosso Francoforte (Dax a -0,16%) che sconta il calo di Deutsche Telekom (-1,48%), Epcos a -3,18%, Siemens a -1,69%. In calo anche SAP (-3,77%), colosso tedesco del software, dopo l’annuncio della conversione di tutte le diverse categorie di titoli su base uno a uno.

Parigi perde lo 0,87% e vede il pesante ribasso di Alcatel -3,52%, France Telecom a -4,26% e STMicroelectronics a -6,04%.

A Londra il Footsie si mantiene in area positiva a +0,33%, malgrado le turbolenze sulla triade dei TMT. British Telecom arretra del 3,34%, Colt -2,99%, Exel -1,13% e Vodafone -1,30%.

Tra le altre borse europee, Madrid guadagna lo 0,62%, Amsterdam a +0,32% e Zurigo +0,2%.

(Altre notizie e quotazioni in tempo reale su www.wallstreeteurope.com)