BORSE UE: CONTINUA LA TEMPESTA SUI TELEFONICI

18 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tlc in ribasso sulle Piazze europee all’indomani della conclusione dell’asta UMTS in Germania. Pesante tonfo dell’operatore olandese Kpn (-7,31% a 33,37 euro), dopo il ritiro a sorpresa di Hutchinson Wampoa dal consorzio E-Plus che si e’ aggiudicato una delle sei licenze tedesche.

In rosso anche France Telecom che cede l’1,18% a 134,40 euro. Sulla stessa scia la spagnola Telefonica (-1,67% a 23,50 euro) e la finlandese Sonera (-4%) che hanno partecipato all’asta con il consorzio 3G.

Stabile invece Deutsche Telecom (-0,19% a 47,14 euro), mentre spicca a Londra il rimbalzo di British Telecom (+2,71%) sulla scia di indiscrezioni stampa secondo cui sarebbero in corso colloqui esplorativi per un possibile accordo con Att. Il titolo cresce anche dopo l’acquisto, annunciato ieri, della tedesca Viag Interkom.

In rosso anche i telefonici italiani che cedeono tra lo 0,72% di Tecnost e lo 0,78% di Telecom Italia.