BORSE UE CON IL FIATO SOSPESO, GUARDANO AD ATENE

di Redazione Wall Street Italia
3 Marzo 2010 09:20

Piazza Affari avvia la seduta di metà settimana all’insegna della cautela, insieme alle altre borse europee, dopo tre giorni consecutivi di rialzi. Il Ftse All-Share apre con un calo dello 0,28% a 21.898 punti mentre il Ftse Mib cede lo 0,30% a 21.358,82 punti. Giù anche il Ftse Mid Cap che perde lo 0,32% a 23.964,71 punti ed il Ftse Star che arretra dello 0,23% a 10.997,51.

Riguardo ai listini del Vecchio Continente, sulle prime rilevazioni Bruxelles scivola dello 0,11% a 2555,85 punti, Parigi arretra dello 0,25% a 3802,54 punti ed Amsterdam lima dello 0,07% a 328,02 punti. Segno meno anche per Francoforte -0,21% a 5764,6 punti, Londra -0,17% a 5474,77 punti e Madrid -0,56% a quota 10462,1.

Ieri Wall Street ha chiuso positiva seppur sotto i massimi intraday, con le notizie di atività M&A che hanno fatto ancora una volta da traino. Tonica anche la piazza di Tokyo stamane, sebbene i guadagni siano stati frenati dalla corsa dello yen, che ha messo sotto pressione i titoli legati all’export.

Ma la cautela degli indici europei si spiega con l’attesa che il governo di Atene, annunci il un nuovo pacchetto di misure anti-deficit, previsto per oggi.

Il piano ha lo scopo per la Grecia di raggiungere l’impegno preso con l’UE di tagliare il debito pubblico.