BORSE UE: CHIUSURE POSITIVE, MA DEBOLI

7 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Seduta dominata dal calo dei titoli chimici, dalle vendite sui telefonici e dagli acquisti su energetici e tecnologici.

Il Cac di Parigi si ferma a +0,55% (6.834 punti), con gli investitori che hanno premiato gli assicurativi e gli editoriali, mentre France Telecom ha ceduto lo 0,14%. In nero Axa a +2,41%, Canal Plus a +1,94%, e brilla Eads (+4,38%).

A Francoforte (+0,47%) vendite per Basf (-2,52%) e Bayer (-2,35%). In rosso anche Deutsche Telekom (-1,60%), mentre rimbalza Schering (+8,11%).

A Londra l’indice si ferma a -0,08% a 6.689 punti. Male British Telecom -2% e C&W -4,97%, mentre risale Vodafone a +3,19%. In ribasso del 4,15% Centrica.

Tra le altre borse europee Amsterdam cede lo 0,02%, Zurigo guadagna lo 0,09% e Madrid lo 0,19%.