BORSE UE: CHIUSURE PESANTI, PARIGI LA PEGGIORE

5 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Chiusure pesanti per le prinicipali borse del Vecchio Continente.

La peggiore è stata Parigi, il cui listino ha sfiorato anche il 5% di perdita. Alla fine il Cac 40 lascia sul campo il 2,97% a 6.036 punti.

A Francoforte le cose sono andate nel male, di poco megliio. Il Dax, infatti, si è fermato a -2,55% a 7.330 punti.

In rosso anche Zurigo che erde l’1,53% a 7.490 punti.

Intanto Londra prosegue la sua giornata in negativo a -1,54% a 6.327, dopo l’interruzione di quasi otto ore per cause tecniche.