BORSE UE: CHIUSURE IN FORTE RIALZO GRAZIE AI TMT

4 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee hanno rimbalzato all’indomani dell’inattesa decisione della Federal Reserve di tagliare i tassi di interesse.

I listini del Vecchio Continente, dopo un avvio a razzo, hanno pero’ imboccato la strada della prudenza, frenate anche dalla partenza incerta di Wall Street, che ieri aveva salutato la decisione della Banca Centrale Usa con guadagni storici.

Il denaro si e’ concentrato soprattutto sui titoli Tmt (Tecnologici, media e telefonici), particolarmente penalizzati dai recenti scivoloni del Nasdaq.

Francoforte, che chiude alle 20:00, e’ l’unica borsa che non partecipa alla festa e al momento cede lo 0,47%. Non mancano comunque rialzi consistenti: Epcos +8,86%, Siemens +2,56% e Deutsche Telekom +1,93%.

Londra si e’ fermata, invece, con un guadagno del 2,41%. Ottimi i telefonici con British Telecom a +9,20%, Colt Telecom a +18,45% e Vodafone a +5,99%. Denaro anche per Electrocomponent (+7,34%).

A Parigi il Cac e’ cresciuto del 2,32%. Sprint al rialzo per Alcatel (+13,76%), per Stm (+13,12%) e per Bouygues (+13,34%). In salita anche France Telecom (+6,99%).

Tra le altre Borse europee, e’ rimasta al palo Zurigo (-0,03%).