BORSE UE CHIUDONO PIATTE, IN RIALZO PARIGI

7 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta interlocutoria per le principali Piazze europee che nella mattinata hanno subito le prese di profitto, dopo i forti rialzi di ieri. Nel pomeriggio, l’apertura positiva del mercato USA ha poi ridato un po’ di ossigeno ai listini.

Sulla giornata ha pesato anche il profit warning dell’americana Jds Uniphase (JDSU), gigante della tecnologia USA che ha abbassato le stime per il terzo e quarto trimestre, e di Nokia.

Parigi è quella che ha reagito meglio alla partenza positiva di Wall Street fermandosi con un rialzo dello 0,48%. In rosso Alcatel (0,63%), France Telecom (-1,83%), STMicroelectronics (-0,20%).

Ottimo andamento invece per Bnp Paribas (+4,85%) dopo la presentazione dei risultati del 2000. L’utile netto e’ balzato, infatti, del 57,7% a 4,12 miliardi di euro contro i 4 miliardi previsti dagli analisti e l’utile operativo lordo del 21,6% a 8 miliardi.

A Francoforte il il Dax sta guadagnando lo 0,04%. Cedono ma lontano dai minimi Infineon (-0,24%), Siemens (-0,88%), mentre Sap sale dello 3,15% e Deutsche Telekom del l’1,40%.

A Londra il Footsie ha ceduto lo 0,17%. British Telecom (+0,52%) ha chiuso in positivo dopo una mattinata in ribasso. Debole Colt (-0,15%%), Marconi (-1,74%) e Vodafone (-2,88%).

Tra le altre Borse europee, Madrid si è fermata a +0,32%, Zurigo a -0,19% e Amsterdam a -0,43%.