BORSE UE: AFFONDA STOCCOLMA

24 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Vendite a getto continuo sulle Borse europee, che non riescono a sollevarsi dal colpo subito con la chiusura pesantissima del Nasdaq ieri a New York.

A metà mattinata si verifica un leggerissimo risollevamento dai minimi, ma resta forte la pressione sui titoli telefonici, tecnologici e media.

L’orso sta facendo strage specialmente dei titoli Ericsson e Nokia. Non è un caso che la Borsa di Stoccolma stia perdendo il 3,41%.

Francoforte cede l’1,58%, Parigi l’1,89%, Londra l’1,05%.

Timidissimi rialzi per Zurigo, +0,24%, poco esposta agli sbalzi di umore della new economy; e per Bruxelles, +0,27%.