BORSE: TORO O ORSO – ORIGINE DEI SIMBOLI

16 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Si parla comunemente di mercato all’insegna dell’orso o del toro, ma la ragione per cui si adottano i due simboli si e’ persa nel tempo.

Per quanto riguarda l’orso, il termine veniva a indicare nell’Inghilterra del diciottesimo secolo i mediatori di titoli presi a prestito, alla maniera cioe’ di chi commerciava in pelli di orsi non ancora catturati.

Dai venditori ‘short’ che puntano cioe’ su un calo del mercato a chi prevede un ribasso generale delle borse il passo e’ breve.

Meno chiara invece e’ l’origine del termine ‘toro’.

Secondo alcuni storici l’associazione con l’orso deriva da sport popolari in passato. Secondo altri il toro tende a caricare mandando per aria la preda, mentre l’orso attacca atterrandola a zampate.

(Vedi anche Borsa: quando arriva l’orso? questione di opinioni, Utili: a rischio i produttori di network, Usa: frenata economica al banco di prova e Mercati azionari: forse e’ orso, forse no)